sabato 17 settembre 2016

COME ALI DI UCCELLI (ROSARIA STORTI)


Come ali di uccelli
vibravate portando suggelli
a pensieri che restavano eterni;
eran quelli i segnali tanto attesi?
I cantori di dolci momenti?
Nessun canto avrebbe apportato
quell' ardore nel petto sentito!
Or che il tempo, in un lampo,
è volato,si è estinto,
ha rinchiuso nel suo cerchio
quei ricordi ben dentro, nascosti
dentro un cuore
che non ha più calore,
che non sente più la magia
dei momenti di provata gioia,
ma solamente infinita nostalgia,
sono forti i battiti del cuore
ma son solo di grande dolore.
R.S# 17/ 09/ 2016

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento