lunedì 26 settembre 2016

ANTONIO DELLA RAGIONE

Abbiamo tempo e
grandezza nel cerchio della vita.
Una distesa infinita e
compiuta dove nessuno è preda
né servo.
Dove l'anima è il prato che ci accoglie mai da sporcare,
nessuna carezza da abbandonare,
né sorrisi come rifiuti
né fiori da uccidere per amare.
Tutto sia da cogliere con il cuore
poiché stolto è colui che non riconosce la stagione giusta,
stolto chi fa marcire i suoi frutti.
Per ognuno il suo posto,
nessuno si senta libero di rapire la libertà altrui,
di dare un prezzo.
Nessuno si senta all'angolo.
Passiamo tutti per la stessa cruna,
distanti e
insieme,
fili della stessa trama.
a.d.r.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento