venerdì 30 settembre 2016

A TAY (CESARE MOCEO)


...e questa è la poesia che ho dedicato a Tay(il cagnolino che volevamo adottare e che è rimasto con noi solo pochi giorni e poi ha attraversato il ponte dell'arcobaleno) e non riuscite a leggere nel quadro che lo ha immortalato...e che sara' in bella vista nel salone di casa nostra fino che noi ,io e mia moglie,vivremo...e oltre...
A Tay
Veli di malinconia
coprono il cuore e i ricordi
pensieri riflessi
di speranze recise
carezzati di confidenze di sogni
a nascondere illusioni e destini
Ipocrisie vincenti
d'amari sapori
pesante fardello hai lasciato
e laceranti spine conficcate nel cuore
Angelo adesso tu sei
e nei cieli passeggi
basta lacrime non sento dolore
ansie e tormenti
son diventati passato
rimani il mio sogno
d'amore che vive
Il tuo papà Cesare
.
cesaremoceo
Proprietà intellettuale riservata
Copyright

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento