lunedì 22 agosto 2016

SARANNO FORSE (SEBASTIANO IMPALA')


Saranno forse
quelle lunghe ciglia
che acquietano i ricordi di una vita
e prolungano le ombre all’orizzonte.
Saranno forse
i tuoi silenzi
che nutrono il mio essere in rivolta
e spandono calore nei miei occhi.
Saranno forse
le tue mani
che strette mi tengono al mattino
nel progredire di ore snocciolate,
segmenti infiniti e disuguali.
Sarai invece tu,
idea di speranze avviluppate,
che asciughi il mio sudore nella notte
e leggera mi trasporti verso l’alba.
Sogno che non finisce
e poi s’innalza
nel cielo pennellato della gioia,
morendo lentamente
su fili di rugiada e caldi baci.
( Sebastiano Impal@-Inedita 2016- All rights reserved )


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento