venerdì 12 agosto 2016

INFANZIA COL SORRISO CI REGALA FRUTTA (GIUSEPPE STANZIONE)

Non eravam migliori
ma c'erano valori,
in quei anni bui
dopo il 45.
La guerra era finita
si ricostruiva,
la gente per le strade
sorrideva al mondo.
Quand'ero ragazzino
un giorno la maestra
ci portò in montagna,
scavammo una buca
piantammo un castagno.
Dopo tanti anni
là ci son tornato
alto era l'albero
tanti ricci a terra,
raccolsi le castagne
le portai a casa
La natura a noi
aveva dato frutti.
Quando raccontai
la storia ai miei cari
piangendo ho ricordato
l'infanzia mia,
soldi neanche l'ombra
ma amore da riempire
i cuori
in quella buca dove
piantammo il castagno
insieme al terriccio
mescolammo amore,
l'amore che col tempo
ci è stato ripagato
quando sulla tavola
ho mangiato caldarroste.
Oggi che si pianta
in quest'arida terra
solamente odio
che genera rancore.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento