lunedì 29 agosto 2016

FEDERICA SCEDANI




Contami le stelle
in questo plenilunio screanzato
che ha perso
l'odor della tua pelle.
Luccica nel buio 
il nostro mondo anonimo,
su strade spazzate via
come galassie
da un folle brivido.
Mi graffi l'anima
mentre percorri
il mio sinuoso profilo
che si inclina
al tuo desiderio rimasto
sospeso.
AMAMI! in questa notte
con tutta la tua vita,
con tutte le tue forze,
perché c'è il caos
in quello sguardo sognante,
c'è l'infinito verso l'orizzonte!
elle

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento