martedì 23 agosto 2016

EPOPEA ANNO 2000 (GIORGIO BISIGNANO)




E’ l’epopa di polvere bianca
in cui stiamo sprofondando
sniffando il nostro stesso dolore
in avvizziti ridondanti timori.
Sentimenti sperduti nei giorni
di un passato e di un presente
che cancellano la luce lontana
d’un faro oltre coltre di nebbia.
In un odierno che sembra futuro
d’apocalittica immagine
c’è un mondo che soffoca ignaro
s’inginocchia ad un dio genuflesso.
Descrizione di un povero Cristo
che ci lascia morire in silenzio
nell’estrema alba della vita
ultima speranza di redenzione!
23-08-2016
Giorgio Bisignano
Dipinto di Bruno Liberti

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento