domenica 21 agosto 2016

E SCOMPARIVO PIANO (GIAMPIERO DONNIICI)


C' era l' acqua a mormorare
con dolcezza i tuoi pensieri,
c' era il mio sogno condannato
a vagare nel tuo mondo e
c' era un velo di sorriso
ad aspettarmi in fuga
su labbra d' attimi inventati,
dentro un bacio acceso
generato dal silenzio.
C' era un centro di galassia
solo a tratti mio per sempre e
scomparivo piano
in una terra di nessuno,
dove c' era un istante vero
sospeso su ali fragili
d' arcani e folli brividi
C' eri tu rivolta all' alba
quasi a scieglierne i colori.
C' ero io disteso al ciglio
d' orizzonte incandescente.
G.Piero Donnici

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento