mercoledì 3 agosto 2016

E RICOMINCIA IL CANTO (GIORGIO BISIGNANO)

Son lucciole ribelli
che brillan nella notte.
Son grilli maliziosi
nei prati a verseggiar.
Sotto le stelle splende
un cielo luminoso
baciato dalla luna
amante della valle
In sto silenzio greve
ove vizi e virtù
son chiusi nelle case
la nebbia copre voci.
Fragori della vita
passeggiano nei sogni
poi diventan un nulla
al sorgere del sole.
Infiamma quella casa
allo sfavillar del dì
ragazze nell’aia
cantano e ridono.
Stendono il bucato
sfiorate da refoli
che portano lontano
lor silvano odore.
La gioventù aspetta
sorprese di un giorno
che ancor deve venir
ai raggi di un bel sol.
03-08-2016
Giorgio Bisignano
(Foto web)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento