martedì 2 agosto 2016

CESARE MOCEO



Momenti in cui non mi sento né carne e ne' pesce...
È possibile volare senza far rumore ?
Mollare gli ormeggi alle emozioni
lasciandole andare alla deriva
tra le buie costellazioni delle notti
a esprimere tutti i rimpianti dell'anima
Sciarpe al collo
superbe e indisponenti
a soffocare nobili sentimenti
calure stagnanti
nella voglia di sostituirle
con veli sacerdotali
a inventare creature da fiabe
e predicare fanciullesche felicità
E ripararsi
nelle ampie insenature
che la natura ha preparato
lungo le coste frastagliate dei giorni
a celebrare la memoria dei ricordi
adottati dal presente
per aiutarci nel bisogno impellente d'allargare le mani
e raccogliere e distribuire le gioie del perdono
.
cesaremoceo
diritti riservati
Segnala abuso

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento