domenica 31 luglio 2016

PACE (CONCETTA TARTAGLIA)

Chiamo questo giorno
per accendere nuove speranze.
L aurora e l'alba fuggono ,
come i sogni e i pensieri bui,
per diventare luce .
E imploro la felicità per un mondo
dove gli sciocchi e i malvagi trionfano ,
dove lo spirito ha perso l anima,
dove le labbra nn sorridono
ma sputano odio...e nn baciano più.
Chiedo la grazia dell amore,
gli abbracci senza rancori,
il perdono dei cuori.
Che questo chiarore
ci faccia camminare dritti,
anche se , su ciottoli e pietre
e ci conduca alla meta ,
guidati dagli occhi della bontà ..
senza invidia, violenza e rimorsi,
senza cercare l oblio all inferno.
Vorrei un amore immortale
per un 'umanità che lotti
e culli ancora il sogno
di ingenuità.
Un mattino che sia il Paradiso
che apra le porte al canto lento
d arie Divine.
Concetta Tartaglia

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento