sabato 30 luglio 2016

L'EBBREZZA DEI SENSI CANGIANTI (VINCENT C.)




Il tuo fondo schiena pingue
mi illumina di desiderio,così
ti fondo in esso e nel mio
insano voluttuoso
pensiero.
Nella luce soffusa
ti catturo carezzandoti
i tratti dei fianchi
e i capezzoli turgidi
sui seni gonfi.
Mi sazio assaporando
i trasparenti respiri affannati
uniti alle grida mute
del tuo piacere.
Chiudo gli occhi
ti respiro profondamente
fino a che raggiungo l’ebbrezza
dei sensi cangianti,nel tuo corpo.
Vincent C. miei i diritti @ foto reperita dal web

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento