giovedì 28 luglio 2016

LA PROSSIMA VITTIMA (ESCLUSO MORTIMER)


E improvvisamente lei mi raccontò
Con me si confidò
Dell'orrore che stava vivendo
Che a poco a poco la stava uccidendo
Lui la menava
E mentre lei di smettere lo pregava
Lui continuava e sorrideva
Anzi sghignazzava
Lei lo amava ancora
E che tornasse come un tempo pregava
Ma la speranza era vana
Ed ad ogni occasione la menava
Ma ora sono stanca e ho deciso denunciarlo
Anche se continuo ad amarlo
E piangeva mentre si confidava
Le carezzai i capelli
E le dissi fai bene non devi più aspettare
Non devi più permettergli farti del male
La tua vita vale
Mi ringraziò
E se ne andò
La mattina dopo lo denunciò
Ma nessuno lo arrestò
Lui non la perdono'
E la ammazzò
E neanche per questo tanto pagò
E l'umanità non si vergognò
Per questo molte subiscono in silenzio
E non denunciano per paura non essere protette
Forse chi può deve fare di più
La prossima vittima potresti essere tu!
Si riserva ogni uso o utilizzo @copyright di Escluso Mortimer

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento