domenica 17 luglio 2016

ELISIR D'AMORE (MIND GIUSEPPE CAPORUSCIO)

Ho chiesto oggi, alle corde del cuore
di ritornare a vibrare incantate
con dolci note, da tempo ormai spente,
narcotizzate da sorde paure.
Ho chiesto poi ad un respiro gioioso
di alimentarle di un vento fatato
per trasportarle su in alto, a spirale
ed adagiarle su questa mia bocca.
Questo per porgerti, coppe ricolme;
sorsi inebrianti d'argento e cristallo
per dissetarti con frasi d'amore
e rinfrescarti quell'anima ardente.
E al tuo sorriso, ormai sazia e felice
per l'elisir che aspettavi da tanto,
ti chiederei di poterne assaggiare
solo una goccia... ma dalle tue labbra!
Giuseppe Caporuscio.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento