domenica 17 luglio 2016

DOMANI (GIUSEPPE SPADERA)


Domani un giorno mai uguale,
il cassetto in cui riporre nuove cose,
è la vita che fiorisce nel deserto.
L' eco del passato che si racconta
tra le cose che non esistono più
o tra quelle che abbiamo perduto.
Un viaggio da inventare
tra le cose già pianificate
o un ti amo da regalare
per non vestirsi sempre uguali.
Il silenzio che aspetta per parlare
e un cuore per ascoltare.
Un salto nella notte
per nuotare tra le braccia del sole,
un ponte che unisce il presente
ad un mondo da ancora da inventare.
Un campo dove raccogliere la speranza
significa credere,
credere al pensiero
che non si aggrappa
a parole già dette,
ma tende la mano a quelle ancora da dire.
Domani è ciò che non è adesso
o ieri,
è la curiosità di attendere,
è la voglia di vedere,
è la forza di volere.
È essere più di quanto si è,
essere, più di quanto si è già stati.
Giuseppe Spadera

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento