sabato 23 luglio 2016

DOJE FACCE BELGIRO DI MARZO)




‘Nu surriso é primma botta
po’ ‘nu chianto all’impruvviso,
faje doje facce ‘mprussianante
‘cu lamiente é ‘na risata,
scunvulgente a situazione
nun capisco chest’azione,
staje penzanne é cose bone
mentre scappa a mala cosa,
schiatta a lacrima sott’ a l’uocchio
ma ‘t ‘nganna ‘na risata,
è ‘o vero ‘o ‘na pazzia
sti doje facce ‘ca ‘m faje,
mentre ‘o trucco ‘s ‘ne squaglia
‘ncoppa a faccia stà cremann’,
mo tu rire é mo tu chiagne
‘cu ‘na gioia é ‘nu lamiente,
manc’ fosse malatia
staje ‘nguajanne a vita mia.
B. Di Marzo

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento