sabato 23 luglio 2016

DIMENTICANDO (RINA SARCONE)


In una notte d'estate
sentivo ancora un odore
di sentimenti confusi,
di cose passate,
forse un abbandono desolato
di un volto amato
di un luogo affezionato,
di tutto ciò che appartiene a ieri
ai soli pensieri...
Ma in quella notte d'estate
mentre sole e mare
sussurravano qualcosa
mi giungevano parole
lievi come petali di rosa
e nel cuore entrava
un immenso calore,
e dimenticavo gli amari
dissapori,e dimenticavo
tutti i rancori, e dimenticavo
qualunque dolore.
RINA S.
Coperto da Copyright @

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento