martedì 19 luglio 2016

COME IL MARE (TONINA QUADRI)




Più guardavo il mare
e più mi sentivo come lui
calmo e piatto sopra
mentre sotto
le sue correnti in perpetuo movimento
facevano ondeggiare ogni cosa.
Calma la mia vita
calmi i miei movimenti
calme le mie parole
ma dentro decisioni improvvise
aggiungevo e toglievo
modificavo e rimodellavo.
Dolce anche il mio allontanarmi
da persone
da situazioni
da spiegazioni che non volevo dare.
Perchè il mare è così
lento e inarrestabile
calmo ma mai fermo
solitario ma pieno di vita
e pieno di vita ma solitario.
Più guardavo il mare
e più mi sentivo come lui
sotto gli occhi di molti
incompreso da tutti
un un'inarrestabile cambiamento
che faticavo a capire.
Foto: Patrizia Ambrosini.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento