domenica 24 luglio 2016

CHARLES MECCHARLES




Ciò che amavi,
ora sei!
Di quella terra
fatta di sudor e sacrificio,
dove la solitudine è compagna
nel rigoglioso fieno
l'afosa brezza spira,
laggiù canta l'acqua del torrente.
Nell'umiltà di donna
quel mondo era il tuo mondo,
ogni rinuncia era volar
là dove il falco ha casa
ed ogni tuo pensier era libero.
Anche se mi è difficile,
so che ora sei felice,
là in terra:
so che cammini su messi d'or
son certo che la solitudine
è un coro celeste che ti bea,
certo dell'aria frizzante gioca con te
nella magnificenza di ciò che hai dato!
Ma mi manchi!
Dannatamente manchi!
Mancan di te le cose
di tutti i giorni …
mancan di te le cose
che mi hai regalato per una vita:
lo sguardo d'amor infinito!
Forse d'avarizia io pecco,
ma quella tua beatitudine
vorrei fosse tornar bambino
all'ombra di un sorriso cristallino.
Ora sei
ciò che amavi!
Ma quanto odio
quella terra ...

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento