lunedì 4 luglio 2016

AL CHIAROR DI LUNA (GIORGIO BISIGNANO)




Nel divenir lucide labbra
ai raggi della luna
brillano gli occhi
come lanterne
al palpitar del cuore
e degli abbracci.
Stendo una preghiera al cielo
umida di baci e lacrime.
Ci ammanta il buio
nei nostri respiri,
lasciandoci ciechi ma felici
nella nostra intimità.
Piange una rosa
nel lacrimar rugiada.
S’apre all’amore
e nell’ombra si disseta
Ai confini del tempo
e della notte brava
il mio pensiero vaga con te
oltre le stelle.
02-07-2016
Giorgio Bisignano
(Foto web)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento