martedì 21 giugno 2016

UNA PAGINA VUOTA (SPADERA GIUSEPPE)


Il mio pensiero corre da lei e aspetto
che torni carico dei suoi abbracci. 
I ricordi vivono nel cuore
e riposano nella mente,
attimi catturati dall' anima
e conservati nella folle voglia di lei.
Il presente unisce,
ciò che il passato divide,
parole scritte senza inchiostro,
sulle bianche pagine di un libro senza titolo,
per raccontare una favola senza fine.
E una pagina vuota,
strappata dalla memoria del nulla,
è conservata nella speranza
di un futuro che non arriva mai.
Portandola con se,
conservata nella valigia
di un viaggio da inventare
e di una a partenza da definire,
senza tirarsi indietro
e senza decidere per ciò che verrà.
Quello, è già stato un dono.
Come questo magico momento,
che raccoglie in sè,
ciò che ancora non è iniziato.
Giuseppe Spadera

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento