venerdì 10 giugno 2016

UN TENUE SPRAZZO (DANIELE CERVA)


S’arricia
Un ricciolo di serenità
Di tanto in tanto
In questo cuore malato
Un tenue sprazzo
Di cielo sereno
Nella tempesta
Di questa vita errabonda
Da dove venga non so
E neppure chi o cosa
Me l’abbia reglato
Accetto il dono
Con infinita gratitudine
Mi lascio cullare
Da quest’onda tranquilla
Approdata alla mia riva
Resto seduto qui
A scaldarmi l’anima
Infreddolita
E non penso a domani
Domani sarà
Quel che dovrà essere
10 giugno 2016
© Daniele Nani Cerva

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento