domenica 12 giugno 2016

PREGHIERA (LUCIA FERRANTE)



Una voce lontana
risuona
come un din don stonato
come il fischio di un treno
che torna e ritorna
è una goccia
che scava profonda
è un canto
nell’aria silente
un grido potente
che si perde
tra i fiori di campo
un profumo che inebria
che stordisce
il cuore e la mente
e poi ritorna
il din don di campane
nello spazio infinito
di una muta preghiera.
(Lucia Ferrante 9.6.2016)
- immagine web -

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento