sabato 18 giugno 2016

OLTRE LO SPECCHIO (GIUSEPPE SPADERA)


Attraverso il tempo,
cerchiamo memorie perdute,
nel distratto cammino.
Il vento della vita,
inesorabile,
non perdona.
Rincorrere gli affetti,
il lavoro, gli amori,
dimenticandosi di se,
ogni volta, chissà dove
e accorgersi, la mattina,
davanti allo specchio,
che un' altra ruga,
è la spunta di una parte di sé,
che non c' è più.
E ieri, diventa il cofanetto
dove cercare ciò che adesso ci manca,
ora è tutto quello che ancora abbiamo
e domani è il sorriso che ci sorriderà,
la mano che ci accarezzerà,
l' abbraccio che ci amerà.
Ed è più dolce quel morire
un po ogni giorno,
per viverlo, guardando,
quanta ricchezza ancora c' è,
davanti alla vita,
oltre quello specchio,
che sa guardarsi solo alle spalle.
Giuseppe Spadera
Tratta dal libro L' ANIMA CHE SI ASCOLTA

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento