mercoledì 29 giugno 2016

LE LACRIME DEI VECCHI (FAUSTO MARSEGLIA)


Quanta sofferenza
sui volti dei vecchi!
Non hanno la forza
di alzarsi e camminare.
Li vedi soli sulle panchine
ad aspettare la fine.
Eppure hanno vissuto
intensamente la loro vita
ed avrebbero tanto da raccontare.
Chissà se la tristezza
è dovuta a rimpianti
o a ricordi del passato.
Spesso li vedi frugare
nelle tasche sbrindellate
alla ricerca di qualcosa.
Oramai resta loro poco.
Ma quel poco è prezioso.
Tirano fuori una foto,
un ciondolo, una medaglietta,
un ritaglio di giornale.
Restano immobili per ore
a guardare l’oggetto…
a rievocare un momento felice.
Poi vedi inumidirsi gli occhi.
Vorresti alleviare la sofferenza.
Vorresti ascoltarli, coinvolgerti.
Ma ti accorgi che in fondo
sono gelosi dei loro ricordi
e vogliono restare soli.
Allora ti allontani.
L’immagine però ti accompagna.
E ti ritrovi nelle loro lacrime
pensando che anche per te
sta arrivando il momento.
(F.M.)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento