venerdì 17 giugno 2016

L'ATTESA (MAYA CAU)

Brucia il mio tempo
l'ansia di averti e lunghi fremiti
impone l'attesa.
Fredde sudorazione sepolgono
il calore del mio corpo che
estenuato attende le tue mani.
Labbra umide di passione sogno
e voluttà nascoste immagino, vieni amore
a spegnere il vulcano che arde in me.
Lunga l'attesa, finisce il sogno,
con gemito lieve
strozzato dal pianto dell'abbandono,
mentre una rondine svetta nel cielo
e sbattendo le ali muore in volo
in solitudine.
Maria Cau
D.R.L633/1941

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento