martedì 14 giugno 2016

LA MIA NOTTE (DANIELE CERVA)


La stringo sempre a me
Con veemenza
E la penetro dolcemente
Come amanti appassionati
Ci scambiamo i nostri umori
Ci accarezziamo a vicenda
Esponendo entrambi
Le nostre parti più intime e segrete
Siamo due abissi di sensazioni
Creature simili e diverse
Lei ascolta i miei silenzi
Li fa suoi
Li immerge dentro se
E li nasconde al mondo
Io mi nutro del suo buio
E scopro luci
Che nessuno vede
Le trasformo in parole
Colate lentamente
Dall’anima alla carta
E’ una simbiosi accattivante
Stimolante
E priva di menzogna
La lascio con riluttanza
Al divenire del giorno
E la ritrovo sempre disponibile
Amante appassionata
Al calar della sera.
13 giugno 2016
© Daniele Nani Cerva
Foto personale

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento