martedì 14 giugno 2016

IN UN SOFISTICATO JAZZ (ANGELA SCOTTI)


In un fresco meriggio
del mese di giugno
ecco oggi, per esempio,
giornata strana
altalenante il tempo
or ora c'è il sole
e subito dopo piove.
Anche l'umore
è un po' malinconico
respiro piano
e m'incammino
a passo lento
ove non so spiegare,
guardando avanti a me
senza osservare
ed odo in lontananza
il suono d'un sassofono,
sublimi ed eccitanti note
di sofisticata musica jazz,
è Gato Barbieri in:
_ Straight into the sunrise _
ed in estasi io sono
ed or mi ritrovo
su di una spiaggia e
c a m m i n o
c a m m i n o
c a m m i n o,
il vento è sulla faccia
e l'abito aderente
sul corpo e m'accarezza
ho i brividi sulla pelle.
Sulla tempia prima
e poi sulla guancia,
infine sul collo
ed una voce mi chiama:
_ Angela_
dai su, svegliati,
ti sei addormentata!
apro gli occhi, si,
è il mio Amore
gli sorrido e l'abbraccio
tirandolo a me,
mi acconto era un sogno
lo rendo partecipe
della mia estasi
e lo invito,
a riviverla con me.
.
Angela Scotti
12 giugno '16

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento