domenica 26 giugno 2016

I SOGNI DEI POETI (ANTONELA CALVANI)




I sogni dei poeti
cavalcano la notte
e vanno galoppando
nei prati sconfinati dell'ingegno.
I sogni dei poeti
si nutron d'ardimento,
non sentono la fame,
li sazia la passione.
I sogni dei poeti
han per coperta un foglio
che arde come fuoco,
non possono aver freddo.
Nel buio della notte
lo scalpitio che avanza
rimbomba nel silenzio
e i sogni lascian solchi
su coltri ancora calde
allo spuntar del giorno. AC
(da Sogno d'infinito)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento