venerdì 3 giugno 2016

I SILENZI DELLA LUNA (SPADERA GIUSEPPE)




E la luna mi racconta i suoi silenzi e il buio mette a tacere gli affanni, di un giorno qualunque. Scorrono le immagini di una storia come tante, la nostra, dimenticata sullo schermo di questa vita e ce ne sarà un' altra e poi un' altra ancora. Testimonianze di amori finiti e infiniti, conservati nel pallore del luminoso astro della notte, nel suo freddo calore, custoditi segreti, non più segreti, per chi si mette in fila ad aspettare. E ritrovo il tuo sorriso in un momento che va via e la luce dei tuoi occhi che brillano nel passato e una carezza che sfiora il pensiero. Solo la certezza che non resta nulla, per un cuore impazzito, ancora lì ad aspettare in fila, come tanti, come altri, l' illusione di un' immagine col vestito di un dolce ricordo, ad attendere ciò che non sarà più, se non candida e fredda luce, nel buio della notte.
Giuseppe Spadera

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento