giovedì 2 giugno 2016

COLPI DI MANO (CESARE MOCEO)


Segnato da spiccate esuberanze
e diverso per aspettative
nel presente e nel futuro
vivo inconsapevoli momenti
a sentirmi nudo davanti al mondo
a rappresentare il mio vivere
nella sua più cruda realtà
in un desiderio esistenziale d'eccezione
che non conosce regole
con il destino a prendere forza
da questi sentimenti
e realizzarsi nel piacere della dignità
E nel coraggio di esternare
questa mia dirompente personalità
provo a vivere la vita
senza nascondermi
dietro l'esperienza inutile
di istintive simpatie
.
cesaremoceo
diritti riservati

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento