venerdì 3 giugno 2016

ALITI DI VENTO (DANIELA MORESCHINI)

Annodai refoli
di vento
intrecciandoci il cuore
per alleggerirne il dolore
Avverso fu il destino.
Scese bonaccia,
fu calma piatta
e conservai il dolore
Lo affidai alle nubi
per portarlo oltre confini
Lo trasportarono
in terre lontane
dove regnava sovrana
solo desolazione
Mi vidi madre
e morire i miei figli
perchè senza cibo
per poterli nutrire
Mi vidi padre
zappare la terra
sperando nella pioggia
per veder crescere il grano
Mi vidi bambina
tra fango e rovine
cercare cibo
per saziare la fame
Fu allora che…
Ripresi il cuore
accettando il dolore,
perchè avevo visto…
chi stava peggio di me!
D.M.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento