mercoledì 8 giugno 2016

'0 TRAMONTO (BELGIRO DI MARZO)





Russo comme ‘o core
‘o cielo ‘n fronte a me,
sta jurnata è di culure
l’ha ‘mpastata proprio a me,
affacciato a lu balcone
‘m cunzolo du guardà,
cielo ‘e fuoco ‘co calore
ma freschezza all’uocchio mio,
sonno allerta ‘co penziero
ca ‘m pare du tuccà,
tanta cosa ha fatt’ bello,
‘o Signore l’ha pittato,
sul’ a mano ‘e Pataterno
l’ha potuto cumbinà,
io ‘o uardo a uocchio appiso
comme fosse a nuvità,
nun è scena cumbinata,
ma natura e realtà.
B. Di Marzo

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento