sabato 21 maggio 2016

VINCOLO D'AMORE (CARMEN FOGLI)

Un nodo alla gola
mi ferma il respiro
mentre lacrime
bruciano
l’orlo degli occhi;
è una emozione
che sto provando
leggendo una poesia.
Lascia scia dietro di se
entra nell’anima
e come l’autore ricorda
il grembo materno
anche il volto di
mia madre riaffiora
ormai arresasi al suo tempo
scontato e saldato con la morte.
Nulla cambia
la materia non esiste
ma l’amore resta immutato
a colei che vita ha dato
il vincolo non cade a terra
per spezzarsi in mille cocci
ma semmai rafforza
la mia l’esistenza
con l'evanescenza dell'anima sua!
fc.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento