martedì 17 maggio 2016

PERDONA QUESTO MIO ESSERE (ALBA CORRADO)

°°°
Perdona questo mio essere donna
in un groviglio di ossa e nervi
delle cose che ci uniscono
e di quelle che ci dividono
delle mani che trattengono amore
come un pezzo di pane
tutti i miei peccati
la disperazione.
Sei il fiore che merita
i miei petali
il sangue delle vene
le lacrime che rigano il volto.
Lo spazio che sei
e che sono
la fame che mi apre il ventre
l'abbraccio di stelle
il fiume di baci
che placido scorre.
Perdona
la donna che sono
che sfugge
come l'ultimo raggio di sole.
°°°
AlbaCorrado©17/05/2016

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento