lunedì 9 maggio 2016

PER IL TEMPO INFINITO (ANTONIO MONFORTE)

Sboccerai dentro,
fra l’ultima sera
e il primo mattino, 
trasparente e sincera
come una lacrima di gioia
che scivola sul viso
a dissetare le labbra
inaridite dal vento
e dai baci non dati.
Sboccerai dentro,
fra le stelle cadenti
da tempo cadute
e un’eco sperduta
in un paradiso lontano,
a spolverare
il sorriso pulito
che ho svenduto per niente
e lo sguardo d’amore
che trafiggeva le notti
per cercare di te
in un sogno appannato…
negli incerti risvegli.
Sboccerai dentro,
per il tempo infinito,
ad abbracciare di sole
i silenzi indifesi…
a trapuntare di fiori
il mantello del pianto.
(Antonio Monforte) ©

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento