sabato 14 maggio 2016

FIORE DI MAGGIO (MARISA AMADIO)




Reggo alta la testa
anche se pesante
di dolore e fatiche
di forza ostentata
agli occhi adoranti e smarriti
che porto nel cuore.
Non conto più i giorni
né i mesi
che fuggono via
ingoiati nel ventre del tempo.
Ma ecco
un gesto nel crepuscolo
una rosa e un bacio
tre semplici parole in un fiato
“ti voglio bene”
e tutto torna lucente
accecante d'amore infinito
e mi sento ancora
fiore di maggio.
maris@amadio 2016
(foto web)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento