domenica 29 maggio 2016

FILUMENA E PADRE PIO (ESCLUSO MORTIMER)


Chesta è na storia e cacche annu fa
Quannu n’amica mia a Pietrelcina se vulette fa accumpagnà
Propriu a chella chiesa
Addò na vota riceva messa e cunfessava Padre Pio
Se chiamava Filumena chell’amica mia
Che se facette purtà a chella via
Vuleva chierere nà grazia
E se vuleva là puru cunfessà
Arrivattumu e trasette sulu esa rint’ a chiesa
O aspettavu forè che tenevu voglia e fumà
Ma succerette nà cosa strana
Era nà jurnata e sole forte e venette a chiove e s’astutatte a sigaretta
E propriu mentre stavu pè trasi rint’ a chiesa
Sulu pè me riparà
Eccu che vecu Filumena ascì currenne e corsa rà chiesa
Tutta spaventata e cu a faccia arrussata
E chella chiagnene m’abbraccia
E me rice portame via a cà
Chillu frate rint’a chiesa nun ma vulutu cunfessà
E ma cacciatu fore nnanzi tutta a gente che steva là
E mentre gli ricevu venì cu me trasimmu
E chi è stu frate verimmu
R’improvvisu sentimmi nu profumu n’tensu re viulette
E chillu frate che pareva cumparsu ra u niente ce se avvicinette
E verenne che i stevu pè parlà
Nun me rette mancu u tempu e vagliò statte zittu me ricette
Po’ pigliette a manu e l’amica mia e gli ricette
Filumè mò e capitu pecchè nun t’aggiu vulutu cunfessà?
Chella nun chiagneva chiù
Me vardatte cu nu surrisu
E me ricette te ne po i
Che i rimangu cà chesta e a casa mia
Ra chillu jornu se facette monaca
Propriu rint’ a chella chiesa là
E chillu frate che nun a vulette cunfessà
Ci putite crerere o no era proprio Padre Pio che vuleva rimanesse là
Eppuru era mortu tant’anni fà!
FILOMENA E PADRE PIO
Questa è una storia di qualche anno fa
Quando una mia amica a Pietrelcina volle farsi accompagnare
Proprio a quella chiesa
Dove una volta diceva messa e confessava Padre Pio
Si chiamava Filomena quell’amica mia
Che si fece portare a quella via
Voleva chiedere una grazia
Ed anche lì voleva farsi confessare
Arrivammo ed entrò solo lei nella chiesa
Io aspettavo fuori che avevo voglia di fumare
Ma successe una cosa strana
Era una giornata di sole forte e venne a piovere e si spense la sigaretta
E proprio mentre stavo per entrare dentro la chiesa
Solo per ripararmi
Ecco che vedo Filomena uscire da quella di corsa
Tutta spaventata e con la faccia arrossata
E piangendo mi abbraccia
E mi dice portami via di qua
Quel frate dentro la chiesa non mi ha voluto confessare
E mi ha cacciato fuori davanti tutta la gente che stava là
E mentre gli dicevo vieni con me ed entriamo
E chi è questo frate vediamo
D’improvviso sentimmo un profumo intenso di violette
E quel frate che pareva comparso dal niente ci si avvicinò
E vedendo che stavo per parlare
Non mi dette neanche il tempo e ragazzino stai zitto mi disse
Poi prese la mano dell’amica mia e gli disse
Filomena ora hai capito perché non ti ho voluto confessare?
Quella non piangeva più
Mi guardò con un sorriso
E mi disse te ne puoi andare
Che io rimango qua questa è la mia casa
Da quel giorno si fece suora
Proprio dentro quella chiesa là
E quel frate che non la volle confessare
Ci potete credere o meni era proprio Padre Pio che voleva rimanesse là
Eppure era morto tant’anni fa!
Si riserva ogni uso o utilizzo @copyright di Escluso Mortimer

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento