lunedì 30 maggio 2016

E FU' COSI' (VINCENZO MESSINA)

E fù così che poi all'improvviso
rimasi fulminato al tuo apparire
come eri bella bocca di ciliegia
eri il mio sogno eri propio quella...
Non ci credevo che tu fossi vera
credevo fosse mia imaginazione
forse dormivo e stavo ancor sognando
ma non si dorme nell'ora che si e svegli...
Ma il più bello fù che gli occhi tuoi
si misero a guardare gli occhi miei
mi trasmettevi sensazioni nuove
tu mi parlavi senza dir parola...
E fù così che un amore vero
un di parlò ad uno sconosciuto
gli disse amore mio finalmente
posso baciarti eri nella mia mente ...
Vincenzo Messina 2016

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento