sabato 14 maggio 2016

CHIUSA PARENTESI (a Chicca) di CARLA STAFFIERI

del tuo ultimo rifiuto, bambina pagherai l’onta
d’aver gridato una volta in più a quel dolore
un’anima fragile ormai strappata dai tormenti
innocenti carni in pasto all’orco non ne potevi più
chiusa parentesi a una brevissima vita povera d’amore
di giochi di sogni di colori di bambole da vestire
eri tu bambolina nelle mani del mostro impietosa barbarie
omertosi palazzi e complici parchi d’altalene vuote
vuoto quel volo nel vuoto sarà la tua fine come straccio logoro
t’ha buttato così e straziate carni riavranno dignità perduta
non maledirai più il giorno che t’ha visto sbocciare alla vita
predestinato fior di ninfea cresciuto in un pantano
C.S

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento