lunedì 23 maggio 2016

BATTITI (CLAUDIO DI PAOLA)

Tra le rughe
si consumano le mie
innumerevoli pelli
e la roccia del silenzio
mi vieta l’infinito
Come sono vecchie
le nostre ossa
dentro il rumore dell’esistere
Foglie sui rami
come pietre millenarie
il mio frullare d’ali
migra tra i boschi
come il primo giorno che fu di pioggia
Claudio Di Paola

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento