sabato 30 aprile 2016

RIFLESSO ALLA LUNA (ANTONELLA CALVANI)




Soffia il vento a suonare le foglie
e l'eco s'espande di note ormai spoglie,
in unisono suono il canto del mare
lambendo la riva appare e scompare.
Dapprima soave, pian piano s'innalza,
di note s'infuria e sempre più incalza,
come un crescendo la musica sale,
dirompe nel petto, dilaga, fa male.
Il vento non placa né foglie né onde
e del cuore il battito al suono risponde.
Riflesso alla luna l'animo sente
che solo lei, pallida, guarda silente. AC
(da Guizzi di luce)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento