martedì 24 novembre 2015

SEMI D'ARTE (PASQUALE REA MARTINO)


Quale
poeta mai, 
sarà l'artefice d'un culto
con tanti parolai
dispensatori d'arte plateale...
eppur si dona un ansimo
semi in un sussulto,
tra quei doni petali
frutto di un giardino celestiale.
Eppur si libra
spontanea quell'estasi cordiale
che spande ai cuori sidro,
d'un culto il simulacro
antro tenebroso il poetar...
veste
di cadenza, gioioso decantar,
oltre i confini dell'eccesso
srotola la vita al sogno
e ne risponde l'eco
d'un animo ch'è eletto.
Autore: mp47pasquino
Poesia inserita il 29/05/2011

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento