giovedì 7 maggio 2015

PRESENZE (CESARE MOCEO)

Note che emergono
dalle magie di un passato
e d'un futuro
che si fondono
in questo presente
d'emozioni senza padri
nate per durare nel tempo
a germogliare su crinali
di dune scoscese
di campi di narcisi e rododendri
mossi da flemmatica aria
che soffia leggera
su pensieri lontani;
flebili sospiri
a dar fiducia a incertezze
nate con la tragedia nel sangue
che vagano cieche
in gelide spirali
tra le vibrazioni dell'anima
e la volontà
d'evitare una turpe fine.
.
cesaremoceo
diritti riservati


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento