lunedì 3 novembre 2014

VENTO NOVEMBRINO (MARIA DANESE)

Vento novembrino.
Un giro di vento,
profumo indistinto,
speziato di 
zenzero e cannella.
Lo porta oltre,
nel tempo e nello spazio,
lasciando sensazioni
d'oro e damasco,
da carezzare
nelle notti solitarie.
Annuso stelle
di panpepato,
respiro nuvole
di panna.
Ingoio la clessidra...
Le mie parole,
fondono la carne e
sento il mio battito.
Vento...
Lo sento furioso,
mi strappa il dolore,
lo porta lontano.
Torna,
porta con sè
un nuovo canto.
Lo soffia con forza,
oltre la cortina
della mia anima.
Poi...si placa e
mi fa volare altrove...
Ero rondine,
divenni piuma,
ero viandante
in cerca di un mare,
divenni oceano.
Cavalcai la sua onda...
Danese Maria 03/11/2014

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento