giovedì 27 novembre 2014

PREMIO NAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA "COMUNE DI GENAZZANO CITTA' D'ARTE" (ANTOLOGIA)

Siamo alla terza antologia di "I Rumori dell'Anima", è nostra consuetudine di fare di ogni concorso un libro, a ricordo di un precedente vissuto insieme agli autori. Precedente colmo di emozioni, speranze e voglia di esserci.
Stiamo crescendo insieme e insieme proseguiremo in molte iniziative e progetti.
Con particolare attenzione ho letto per prima questo libro, molte sono le poesie che lasceranno le loro tracce, come i racconti.
Ascoltare le voci dei nostri autori, significa colorare l'anima di vivaci colori, fino ad arrivare alle sfumature più sottili che il nostro intimo contiene.
Perchè la nostra Associazione, con fierezza affermo, è formata da bravi scrittori.
Con gioia ho notato l'impeto e l'affluenza di poeti e narratori a questa particolare rassegna.
Particolare si, perchè lo scopo principale di esso è la donazione di parte del ricavato alla Croce Rossa Italiana su territorio di Genazzano.
Sono convinta che donare sia la forma più pura dell'amore, ma ho anche imparato che non è così semplice come parlarne, perchè quando doniamo qualcosa di noi, ci si aspetta sempre altro in cambio. Oppure, come nel caso di attivarsi a sostegno dei più deboli e quindi più fragili, spesso se ne discute, sapendo per scontato di dare conforo ad un dolore non nostro, ma in realtà poi, non se ne fa nulla.
Quando si fa beneficenza, non di rado si viene "additati" come brave e buone persone, personalmente sono convinta che sostegno morale e materiale dovrebbero essere insiti in noi.
Dunque questo concorso e questa antologia voglio ricordare il primo importante passo che gli autori coinvolti hanno sostenuto a favore di un ente che si prodiga con fedeltà ed enfasi a chi è meno fortunato. Concludo con questo aforisma di Felicitè-Robert de Lamennais: "Il grido del povero sale fino a Dio, ma non arriva alle orecchie dell'uomo".
Ascoltare le lro voci è il primo segno d'amore.
Numerosi gli autori che si sono prodigati a sostegno di questa iniziativa, a testimonianza di ciò, nel libro si troveranno molte poesie e racconti che "piangono" la povertà.
D'altronde la sensibilità di chi scrive è nota e appurata e il mio ringraziamento ad essi va oltre la parola, perchè se non ci fossero, la mia Associazione non avrebbe motivo di esistere.

(prefazione: paola bosca)

info: ass.irumoridellanima@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento