venerdì 28 febbraio 2014

CANTO TRISTE DELL'UOMO SOLO (GREGORIO ASERO)

Passo sopra questo mare 
con l’amarezza nel cuore 
Ma quando vedo la riva delle isole felici 
dei miei amici nessuno rimane
A cosa è servito superare il dolore
se sono rimasto solo?
Con viso fermo sto innanzi al mio destino
sono un uomo solo
e solo voglio morire
In questo cielo che si sposa al mare
e ancora di nuovo intorno a me
tuonano le aquile antiche
giacché di felicità io sono ancora in cerca
E la mia anima inquieta
cerca la serenità
Oh pomeriggio della mia vita
ho conosciuto io forse la felicità ?
Quando getterò questo corpo
fra i rifiuti di questo marcio mondo
solo allora i miei pensieri
si leveranno alti nel cielo infinito
a cercare di confondersi con i tuoi
dolce amore mio.

gregorio asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 63

1 commento:

  1. bellissimo blog come si fa a mettere la musica nel mio Non è possibile vieni a vederlo ?

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento