domenica 19 gennaio 2014

LINGUE DI FUOCO (ALESSANDRO ZANACCHI)

Lingue di fuoco
i nostri corpi
che si contraggono
e contorcono
in abbracci abnormi
trascinati da una danza tribale.
E poi svelare
il tuo sottosuolo
con improvvisa perforazione.
Pozzi di brividi
sgorgano in superficie
linfa vitale
pompando infiniti incantesimi
al fragile cuore.
Lampi di piacere
e spasmi di luce
mentre urliamo alle stelle
l’incanto dell’attimo
con l’esplosione viscerale
di un’unica anima.
AZet@

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento