mercoledì 4 settembre 2013

LA POLITICA ITALIANA. (LUIGI ANGOTZI)

La politica italiana
Un po' dolce un po' gabbana
Esterrefatta,anche un po' distratta
Agli eventi un po' nostrani
E vai!
Giù battiti di mani
Al politico intrapreso
In un discorso appeso ad un filo
Ad una trama dipartita
Tra il suo partito
E tutti gli altri
La guerra non'e' mai finita
È parcondicio
È che ti dicono sempre le stesse cazzate
A pari condizioni di colpi all'americana
Alla casa delle mie libertà
Confuse con quelle dei partiti
Travisate completamente?
Ma io sono intraprendente
Cioccolato fondente
E doppia panna
D'inverno il calcio
D'estate l'aereo
E io accendo lo stereo
A tutto volumeeeeeee
E faccio un giro su me stesso
Intorno al mondo con le mani
Ti leggo il futuro
Ti faccio una domanda
Salto l'ostacolo
E poi accendo la tv
E vedo che ci sei sempre tu
Gajardo e tosto
Come il tostapane
E companatico
Parasimpatico
È come un'animale
Giro canale
E mi sembra sempre più banale
Registro una canzone
La canzone della politica mondiale
Dal satellite mi proietto
Come un proiettore
Occhio vigile
Peggio del sole
Ti individuo
Un po' per uno
Non fa male a nessuno
Metti la crema protettiva
Che io e te facciamo rima
E la rima sai qual'e'
Che è sempre facile
Passare per la cruna di un ago
Specialmente se i soldi
Me li hai rubati tu
Ma tu ti incazzi
E ripeti sempre che è meglio la gallina adesso
Che l'uovo domani
Che la situazione cambierà
Che il cesso e' sempre in fondo
A destra in centro o a sinistra
Non si sa
Ma a me mi scappa
Che non si dice
A me mi
Perché il mi è diesis
E perché questa canzone
È scorretta
C'è qualcosa che non funziona
Ci sto io che scrivo
Tu che leggi
E la storia non cambia
Quindi non c'è voglia di cambiare
Tu in parlamento
E io nel mio appartamento
Ci lanciamo una sfida
Che poi non'e' mai cambiata
È la sfida a vedere quanto non cambia la situazione
Quanto tempo passerà alla prossima cazzata
O al prossimo rincaro
È chiaro e scuro
Questo e' un film
Dove la fotografia e'
La politica italiana
Il soggetto cambia spesso
Ma non cambia mai
La trama.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento