mercoledì 16 gennaio 2019

ANNA CIARDULLO VILLAPIANA

Mi sei crollato addosso
come un amore sbagliato,
accecata dalla tua polvere
percorrevo spazi vuoti
che la mente tirava su
e intanto cucivo, sulla pelle, il mio abito di nozze.
Riempivo valigie vuote
di frammenti lasciati andare
omait, ti amavo, non ti amo più
e sulle rive del mio mare,
tra voci e vento,
tu, fermo immagine in vortice
nel mulinello dell’oblio,
polvere d’amore di un volo lontano.
Anna C.V.
Polvere d'amore,
Al di là del mare, I rumori dell'anima, 2018.
immagine web

ANNA GIANCARLO


Abbraccio la mente
abbraccio
l'anima mia
contrita e
sofferente.
La distanza rende tutto
piu' triste, tutto piu'
amaro.
Ma l'amore,
l'amore vero,
l'amore vissuto
giorno per giorno,
attimo per attimo,
quell'amore resiste
ad ogni sobbalzo,
ad ogni intemperia
della vita e si rafforza
sempre piu' e vola
nel cielo infinito
di un vissuto senza
fine...
Anna Giancarlo
immagine web

ALBA CORRADO

Un'altra vita da rischiare
Sì può rischiare
ancora una volta
mettere in gioco la vita
e
non restare in silenzio
mordendo le parole
ingabbiando le mani.
Cerco un motivo
per rischiare ancora
tra le foglie che cadono
in un cielo plumbeo
come occhi che guardano.
Non è semplice
tra il rumore che vibra
ed i suoni che invadono
nell'angolo dove si invecchia.
Ancora si può rischiare
senza paura
senza correre
e ritrovarmi...
AlbaCorrado©gen.2019
immagine web

martedì 15 gennaio 2019

BRUNA CICALA


rinnegando il destino,
annega nella luna pur nascosta
per rinascere nel mare della sera,
negli occhi il sole del domani.
Di ogni godimento si fa scudo,
delle lacrime il fiume da lambire sopra il seno,
nella mano, il mondo in un momento.
bruna cicala/R
immagine web

ANTONIO STASI

INVERNO
E poi venne l’inverno,
colmo di silenzio,
traboccante di rancore
per incompiute idee!
E poi arrivò,
dall'alto del suo innato zittio,
in ombra di neve coprente,
lasciando peccati ibernati,
sotto coltri di ghiaccio!
E poi scese dai monti sovrani,
eludendo cime, da sempre consce
di si tanto incauto agire.
Oh voi sogni d’un sol giorno di primavera,
perseverate nella vostra natura;
pur privi d’un timone mai montato;
in deriva nell'oceano
di scalpitanti uomini mai sazi,
mai veramente appagati!
E poi scese la sera ,
indossando tua maschera;
ed io, stringato in giaciglio,
stretto in eremo ,
dell’immenso gioisco,
li, dove conservo ancora
fatui lumini,
ancorati senza senso,
ad una glaciale speranza!

ALBA CORRADO

IL SILENZIO
Chiuse le labbra.
Un silenzio imposto
scorre lento
come un tranquillo ruscello.
Accompagna le ore di intere giornate
senza pronunciare parole.
Dove nulla viene intaccato
senza rumori e distrazioni.
Il giorno e la notte si danno il cambio
in questo universo
fatto di silenzio.
AlbaCorrado © 01/2014
immagine web

ANTONELLA CALVANI

TENERA E' LA NOTTE
Tenera è la notte
di baci e di carezze
rubati al vento.
Splende rugiada
intrisa nella pelle,
benefico sollievo
a inariditi corpi
che freddi brividi
specchiano in cristalli.
Affondano parole
nel vivo delle carni,
tracciando solchi caldi
svaniscono nel nulla
senza far rumore.
Premono le labbra
sentieri di sussurri
che nutrono speranze
in gemiti d’amore.
Lacrime di gemme
sciolgon la tristezza
che il vento di tempesta
trascina via con sé
nel vortice impetuoso
del suo petto.
Gorghi di baci ancora
e soffi di carezze
spiran dal buio alito.
Si sciolgono pensieri,
d’etereo si riveste
il nudo urlo che
soffoca la gola
e muore nell’attesa
di ritornare a viver
con l’aurora che già
posa il suo passo
sulla soglia…
ma non adesso, no,
possa fermarsi,
nel rinnegar, il tempo...
dilati le sue ore,
ché tenera è la notte. AC
(da Rime sparse)
immagine web

lunedì 14 gennaio 2019

ELENA MERCURI

CREDIMI TU
Credimi tu, allora - mi dicevi -
tu conosci le profondità
e l'essenza della vita
cioè l'Amore e non sei egoista.
Chi ama male, solo se stesso
ed il suo tornaconto...
scardina il valore dell'amore,
crea malesseri, cerca il sopravvento
e crea il disordine interiore.
È l'operazione malefica
sempre presente nelle persone.
Ma chi è puro dentro soffre
ma vince in salita...
e poi riprende nella gioia
perché l'amore vero apre alla vita e alla gioia.
E tu hai dentro quella purezza
che apparteneva anche a tuo padre
...che ti è vicino.
Ne sono sicuro! - mi dicevi.
Credimi tu...
immagine web

ENZO DI GIOVANNI



PENSIERI

Vi abbraccio amici miei
con il cuor i miei pensieri
scende il buio son le sei
che son tanti e lusinghieri .

S’allungano le giornate
mentre il sole sale in alto
passeggiate immaginate
tra i boschi e il lago Salto .

Il bello è ancora più su
mentre va la cilindrata
con il cielo ancor più blu
tra i monti la mia vallata .

La mia casa il mio presente
c’è un amico libero al vento
a quel cinepro adiacente
lo saluto e in cuor lo sento .

Ricordo le passeggiate
la ricerca dei spinaroli
le risate e le mangiate
e il lavor dei boscaioli .

Sarà vispo il mio piccino
sempre allegro e saltellante
a sinistra il mio cestino
sempre pieno e importante .

Son pensieri sono danze
che s’avviano verso sera
di sentori e di speranze
dolce al vol di capinera .
immagine web

LUISA SIMONE


(IL PERDONO)
Lirica luisa simone
Foto web
sento salirmi un brivido intenso
Da lontano noto
Il tuo camminar
stanco verso di me
Sento..
Un po'
di disagio anche io
Nell' avvicinarmi
Misuro
Attenta il mio passo leggero..
Ma nervoso
Un po' affrettato
Sei davanti a me
L'animo mio di colpo
Troppo agitato...
No basta
Non voglio ricordarmi
Perché e quando
Un tempo ti ho amato
Quanto
dolce
quanto amaro
abbiamo ingoiato....

Adesso che ti sento
Sciogliere di sincero affetto....
Nell'abbaccio tanto desidedarato
Mi sento felice..
Anche se ormai..
Da tempo ..non ti amo..
Anche io piango
Sento il nodo adesso liberato
Che gioia...
Anche io
Dopo tanto inutile
Stupido rancor..
ti ho perdonato...
Questa vita fra poco
Ci spazzera' via...
Ed i vincenti ..
Saremo noi ...
Con il nostro abbraccio.
(Luisa simone@)
Tutti i diritti riservati
immagine web